Mercoledi 28 aprile
I discepoli sono al loro lavoro quotidiano; fanno l’esperienza dell’inutilità. ” in quella notte non presero nulla” (Gv 21,3).
Tutto è inutile. Ed è notte. Non riescono a vedere. In loro c’è buio, manca un senso
La barca li porta in una notte ancora più profonda.
Dove nella tua vita sperimenti inutilità? Gesù arriva sulla riva della tua triste mattina e ti dice:” figlio non hai niente da mangiare?”Ti parla perché la tua vita non sia inutile, perché non cada nel vuoto.
Anselm Grun

Buona vita.