Sabato 10
I discepoli devono tornare in Galilea per vedere il Risorto. Non lo incontreranno nella citta’ santa di Gerusalemme, ma là dove sono a casa loro, là dove vivono e lavorano, in mezzo alla loro vita di ogni giorno. La nostra vita è Galilea. In noi vi è vicinanza e lontananza di Dio, fedeltà e dubbio, luce e tenebre. E anche noi viviamo con persone che amiamo e altre che non sopportiamo. In mezzo a questo miscuglio della nostra Galilea vedremo il Risorto.
Guarda l’amore che fiorisce in te e attorno a te! Il Risorto precede anche te! È già nella tua vita, nella tua Galilea.
Se tu lo vedi, allora la tua Galilea si trasforma e nella tua vita c è Risurrezione.

Anselm Grun

Buon tempo di Pasqua