Martedi 21 giugno.
La gratitudine. Insieme alla fiducia deve esserci la gratitudine che è l’opposto del risentimento. Risentimento e gratitudine non possono coesistere, poiché il risentimento impedisce di percepire e sperimentare la vita come dono. Il mio risentimento mi dice che non ricevo ciò che merito; e questo genera sempre l’invidia. La gratitudine è lo sforzo esplicito di riconoscere che tutto ciò che sono e che possiedo mi è dati come dono, dono da celebrare con gioia.
H. Nouwen
Buona strada