Lunedi 16 maggio.
Siamo chiamati ad amare l’altro senza comprenderlo. È un amore senza concupiscenza.
” Comprendere” vuol dire “prendere dentro” e quindi, indica l’atteggiamento di ridurre l’altro dentro il proprio capire; l’ altro, invece, è
” incompresibile”, è straniero, quindi rimane incatturabile. L’ altro abita una luce inaccesibile: posso avvicinarmi all’ altro, ma mai possederlo. Occorre vincere la presunzione di capire l’altro o, peggio, di averlo già capito. Deve sempre esserci un rapporto ci rispetto, di attenzione, di ascolto e di attesa. Levinas

Buona vita