Venerdi 22 ottobre. Gesù ha fame e sete di giustizia. Egli aborra l’ingiustizia, resiste contro colori che cercano di accumulare ricchezza con l’oppressione e lo sfruttamento. Il suo intero essere si strugge perché la gente si tratti a vicenda come fratelli e sorelle, come figli e figlie dello stesso Dio. Egli proclama con fervore che la via verso il Regno non sta nel dire molte preghiere o nell’offrire molti sacrifici, ma nel dar da mangiare agli affamati, nel rivestire chi è nudo, e nel visitare i malati e i prigionieri. Gesù desidera ardentemente un mondo giusto e vuole che viviamo con la medesima fame e sete. H. Nouwen
Buona vita