La parola perdono è  composta da due parole: per e dono, per/dono. È  una azione che come dice il nome è  solo ” dono”, è  essenzialmente dono. Non meriteresti il mio perdono perché  mi hai offeso e ferito; ma voglio  ” donarti” il perdono.
Non ti perdono come forma di patteggiamento: siccome l’altra volta tu mi hai perdonato…ti perdono anch’io…È  un dono, un regalo gratuito. Io faccio il primo passo, gratis, senza pretendere nulla; senza aspettarmi nulla. È  una capacità  d’amare che solo Dio ci può  donare. Chiediamo!
Comunità  di Caresto. Venite in disparte e riposatevi un poco.

Buona vita