Venerdi 23 aprile

Quando siamo raccolti per spezzare il pane, il Risorto non ci rivolge solamente la parola, ma ci mostra anche le sue mani con le ferite. Con le sue mani trafitte ci vuole dire che egli ha messo l sua mano nel fuoco per noi, che egli ha operato per noi e ha tenuto sopra di noi la sua mano a proteggerci. In ogni Eucarestia possiamo sperimentare che Gesù ha preso su di sé le nostre ferite e le ha incise nella sua mano! Anselm Grun
Buona vita